TOUR DELLA THAILANDIA ALLA SCOPERTA DELLE ETNIE LOCALI

DATE DI PARTENZA:  
23,30 GENNAIO
6,13,20,27 FEBBRAIO
6,13,20,27 MARZO
3,17,24  APRILE
1,8,15,22,29 MAGGIO
5,12,19,26 GIUGNO
3,10,17,24,31 LUGLIO
7,14,21,28  AGOSTO 
4,11,18,25 SETTEMBRE
2,16,23,30 OTTOBRE

CITTA' DI PARTENZA:
MILANO

1° GIORNO: BANKOK - SUKHOTHAI
Partenza dall'aeroporto di Bangkok con volo Bangkok Airways alla volta di Sukhothai ed incontro con la guida locale.
Trasferimento a Sukhothai, antica citta’ dove otto secoli or sono naque il Regno del Siam
Per lungo tempo centro della provincia piu’ settentrionale del grande regno cambogiano dei Khmer, che in questa citta’ eressero fastosi templi in pietra in onore delle loro divinita’ Indu, alla meta’ del XIII secolo una grande spinta indipendentista innescata dai locali feudatari riusci’ a scacciare I Khmer per fondare un regno autonomo ispirato al Buddismo Theravada. Nel timore di una nuova invasione cambogiana, la citta’ fu contornata da ben tre possenti cinte murarie che racchiusero una vasta area sacra all’interno della quale vennero eretti il nuovo palazzo Reale nonche’ una serie di grandi monasteri, mentre I templi Indu venivano riconvertiti a luoghi di culto Buddista. Lo stile di Sukhothai diverra’ famoso fino ai nostri giorni per la caratteristica forma degli stupa terminanti a fiore di loto racchiuso, ma soprattutto per la canonica immagine del Buddha rappresentato con un’eloquente epressione di grande calma e pace interiore che denota la grande abilita’ degli artisti di Sukhothai di catturare in una singola immagine uno dei messaggi piu’ importanti e profondi del buddismo.
Sistemazione in hotel e cena libera. Pernottamento a Sukhothai



2° GIORNO: SUKHOTHAI - CHIANG MAI 
07:00 partenza presto al mattino per intraprendere un gradevole e rilassante giro in bicicletta tra le rovine del parco storico di Sukhothai. Si raggiungeranno le rovine piu’ importanti del parco, tra le quali il Wat Mahathat, tempio del palazzo reale edificato a pianta di Mandala e che un tempo custodiva una reliquia del Buddha, il Wat Sa Sri e la sua celebre pagoda campaniforme ed il Wat Sri Sawai, antico tempio Indu edifcato dai Khmer.
Si uscira’ dal parco storico continuando il percorso in bicicletta in direzione dei quartieri vecchi della citta’, attivi centri di artigianato. Sukhothai era celebre nell’antichita’ per la sua produzione di pregiate ceramiche, note in tutta l’Asia con l’appellativo di “Sangkanlok”. La produzione piu’ pregiata veniva esportata in Cina ed in altri paesi dell’area imbarcandola su grandi giunche che da Sukhothai discendevano I fiumi fino al Mar Cinese Meridionale.Nel corso della mattinata si lascera’ Sukhothai per dirigersi verso nord.
La meta e’ un pittoresco villaggio con graziose casette in legno alcune delle quali piuttosto antiche che oggi si propone ai visitatori locali e internazionali nel rispetto dell’etica del turismo responsabile. E’ posto in un’ampia vallata coltivata principalmente a riso e delimitata da montagne che appaiono all’orizzonte. I locali qui sono dediti ad attivita’ sia agricole che artiginali tra le piu’ disparate: oltre al riso i campi qui producono girasoli, mais, mango, papaya, banane ed il lime. Quest’ultimo agrume, aspro piu’ del limone, cresce tutto l’anno e durante la visita ci si potra’ cimentare nella raccolta! Sul piano artigianale, vedremo famiglie dedite alla produzione di bacchette da tavola, intagliando il legno di bamboo con mani sapienti e l’ausilio di pochi e rudimentali macchinari. Dopo il pranzo da Nonna Thiang si visiteranno le campagne percorrendo le mulattiere a bordo dell’ “I-ten”, un grazioso camioncino dalle forme inconfondibili e dalle pittoresche decorazioni, largamente utilizzato nelle campagne della Thailandia centrale.
Da qui ancora piu’ a nord attraversando le alte montagne della catena del Doi Khun Tan fino a raggiungere un vasto altipiano al centro del quale si trova la citta’ di Chiang Mai, la grande “Rosa del Nord” e capitale per diversi secoli del Regno di Lanna, dove si giungera’ alle 18:00 / 18:30 ca. Cena libera e pernottamento a Chiang Mai.

3° GIORNO: CHIANG MAI - PARCO NAZIONALE DOI INTHANON - CHIANG MAI 
07:00 si partira’ per raggiungere il possente complesso montuoso del Doi Inthanon, area costellata da villaggi tribali e all’interno del quale si trova l’omonima vetta che segna il punto piu’ alto della Thailandia a quota 2600mt.
La guida ci condurra’ per circa 4Km alla scoperta di estreme bellezze paesaggistiche, tra le quali un’immensa cascata suddivisa su ben tre distinti livelli, mostrandoci come vivere nella jugla utilizzando esclusivamente le risorse naturali reperibili in loco. 
La prima parte del percorso copre l’alto corso del fiume. Superata la cascata, il cui dislivello si coprira’ scendendo una lunga scalinata rudimentale in legno, si avra’ accesso ad una stretta vallata incastonata tra le montagne, dove I villaggi Karen locali hanno dato luogo ad un estesa coltivazione di riso con la tecnica del terrazzamento e canalizzando l’acqua della cascata per l’irrigazione. Lo spettacolo visivo offerto dai terrazzamenti e’ di forte impatto emotivo. Sara’ impossibile trattenere un sospiro di stupore e ammirazione davanti a tale meraviglia.
Pranzo al villaggio Karen. La visita del Parco sara’ completata raggiungendo le imponenti cascate Watchirathan, di altezza limitata ma che offrono un violentissimo getto d’acqua di vasta portata.
Nel primo pomeriggio si rientrera’ verso Chiang Mai. La citta’ e’ sovrastata sul lato ovest da una grande montagna, il Doi Suthep, che si innalza bruscamente dai 300 Mt di altitudine della piana della citta’ per salire fino a quota 1600Mt.. L’omonimo, celebre e venerato tempio Wat Phratthat Doi Suthep si trova sul fianco della montagna rivolto verso la citta’. Dal tempio si gode quindi di una stupenda panoramica su Chiang Mai che si potra’ ammirare al tramonto. Riento in hotel al termine della visita. Cena libera e secondo pernottamento a Chiang Mai.


4° GIORNO: CHIANG MAI - MAE CHAN
Colazione in hotel e check-out.
07:00 partenza dall’hotel per raggiungere un piccolo centro abitato fuori citta’ dove si trova un vivace mercato locale.
Qui acquisteremo le carni e le spezie necessarie per prepare uno dei piatti piu’ tipici e gustosi della cucina del nord della Thailandia: il “Lap Muang”, a base di carne tritata, generalmente di maiale, aromatizzata con varie spezie locali sapientemente selezionate e miscelate.
Provviste alla mano, si salira’ in alta montagna fino a raggiungere un pittoresco villaggio costituito da case in legno d’epoca ed incastonato tra le rocce oltre i 1000mt di altitudine. Gli abitanti, di etnia Thai, hanno avviato da alcuni anni un progetto di sfruttamento turistico di questo luogo di assoluta bellezza nel rispetto dei canoni etici e comportamentali del turismo responsabile, atti a mantenere integri e intatti I valori e le peculiarita’ culturali originari. Una guida del villaggio ci condurra’ tra le piccole stradine alla scoperta delle abitazioni tradizionali e dello stile di vita. Si raggiungera’ anche una bella cascata che scende dalla montagna sopra al villaggio.
Nella tarda mattinata si verra’ quindi ospitati nelle case dei locali che ci mostreranno come preparare il Lap Muang cucinando le nostre provviste. 
La cuoca di casa preparera’ anche uno dei piatti piu’ tipici di queste montagne del nord: il “Kaeng Hang Lay”, una ricetta sconosciuta nelle pianure alluvionali della Thailandia centrale. Pranzo a base delle pietanze preparate e sedendo allo stesso tavolo dei locali. Nelle loro case si entra rigorosamente scalzi e si mangia inginocchiati a terra. 12:30 ca si scendera’ la montagna per proseguire verso nord. Tappa lungo il percorso ad un grande villaggio di etnia Lahu al fianco del quale e’ sorto un Royal Project che ha avuto la funzione di favorirne la conversione economica e lo sviluppo delle tecniche agricole. 16:30 circa, visita al Wat Rong Kun, una delle effigi architettoniche del paese oggi meglio conosciute tra I visitatori internazionali. Questo tempio di arte moderna interamente colorato e decorato in bianco non deve la propria fama alla sua importanza storica o religiosa ma solo ed esclusivamente alla sua bizzarra e estravagante forma architettonica contrassegnata da richissime e fastose decorazioni.
Ultimo trasferimento per un grazioso resort immerso nei campi di riso tra le colline della localita’ di Mae Chan, a nord della citta’ di Chiang Rai.
Si stima di giungere alle 18:00 / 18:30 ca.  Cena inclusa al resort e pernottamento.

5° GIORNO: MAE CHAN - MAE SALONG - ZONA DEL TRIANGOLO D'ORO - CHIANG KHONG
Tempo a disposizione in mattinata per godere della bellezza e della pace del luogo.
08:30 ca visita facoltativa senza supplemento alla montagna del Mae Salong. 
10:30 check-out e partenza verso il corso del grande fiume Mekong, comune denominatore geografico tra I paesi della penisola indocinese. Il grande fiume di tutti e di nessuno divide politicamente questi paesi ma al tempo stesso li unisce e li accomuna per la loro grande dipendenza dalle sue acque.Scelto dalle nevi dell’Himalaya come una delle principali superstrade idriche per il loro lungo viaggio verso il mare, il Mekong plana dalle grandi montagne tibetane giu’ fino alle vallate indocinesi attraverso un interminabile percorso di 4.350 km lungo I quali drena un bacino idrografico di quasi un milione di kmq. Sulle rive del fiiume si trova un villaggio di etnia Thai-Leu dove le donne anziane ancora sono dedite all’antica e tradizionale arte della tessitura, che praticano con grandi e rudimentali telai in legno. Il ricamo Thai-Leu e’ considerato uno dei piu’ pregiati nonche’ uno dei piu’ difficili da realizzare, richiedendo un tempo di tessitura molto prolungato. La maggioranza delle donne lavora indipendentemente nelle proprie case ma per le piu’ povere e bisognose, una sorta di consorzio locale mette a loro disposizione I telai appartenenti alla comunita’ e che si trovano nel locale centro di tessitura. Qui con un po’ di fortuna se ne potranno ammirare in folto numero contemporaneamente al lavoro. Per le loro produzioni, le donne Thai-Leu coltivano in proprio il cotone necessario! Le piantagioni sono dislocate dietro al villaggio ed il cotone viene raccolto nel mese di novembre.
Si costeggia poi ancora il Mekong fino ad arrivare ad un grazioso punto panoramico per il pranzo, nel locale ristorante.
La prossima tappa sara’ al porto di imbarco dal quale partire a bordo di una barca a motore che condurra’ all’esplorazione del fiume. La navigazione si estendera’ per circa 15km (45min circa, dipendente dalla forza della corrente e regime d’acqua) fino a raggiungere la citta’ di Chiang Khong, nota per il punto di confine con il Laos e posta di fronte alla citta’ laotiana di Huey Say.
Sistemazione in locale resort e cena libera.
La serata potra’ essere trascorsa passeggiando lungo il riverside dove trovare ristoranti per la cena e altre attrattive. Pernottamento a Chiang Khong.

6° GIORNO: CHIANG KHONG - CHIANG KHAM - CHIANG RAI 
Da Chiang Khong verso sud per via stradale costeggiando il confine con il Laos dove due catene montuose corrono parallele tra loro delimitando tra di esse uno stretto altipiano a circa 600Mt di altitudine dove molte etnie tribali hanno trovato rifugio. Tra di essi I Thai Leu ma anche gli Yao.
Passando per I loro villaggi si scendera’ fino a raggiungere un’area paesaggistica di grande interesse dove le montagne si innalzano formando picchi dalle bizarre conformazioni. Una in particolare e’ diventata molto nota tra I locali. La sua conformazione aguzza ricorda un dito che punta il cielo, che in thai viene tradotto con “Phu Chi Fah”, che raggiunge I 1600Mt di altitudine. Si potra’ raggiungere la vetta per ammirare una vasta panoramica sul Laos percorrendo un facile sentiero della lunghezza di circa 800Mt.
Le montagne si interromopono poi bruscamente per lasciare spazio ad una estesissima pianura coltivata a riso.
Pranzo presso un piccolo chiosco nella zona antica a base di cucina thai-leu la cui specialita’ e’ il “Khao Raem Feun”, ottenuto da un fine impasto di farina di riso mescolato ad acqua e solidificato con sali di calcio fino ad ottenere una fitta gelatina. Si taglia poi in cubetti ed immerso in una zuppa agrodolce e arricchita da varie spezie.
Dopo pranzo, visita al centro di Chiang Kham che si estendera’ fino a meta’ pomeriggio prima del rientro a Chiang Rai dove si giungera’ alle 18:00 circa. Possibilita’ di rientro aereo con voli in partenza dall’aeroporto di Chiang Rai dopo le 19:30.


QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE A PARTIRE DA EUR 733,00

LE QUOTE COMPRENDONO
- Sistemazione negli alberghi indicati o di pari categoria
- Pasti indicati in programma (B= prima colazione, L= pranzo, D= cena) 
- Trasferimenti e visite come indicati in programma
- Ingressi ai siti d'interesse indicati in programma
- Guida locale parlante italiano


LE QUOTE NON COMPRENDONO
- Pasti non indicati in programma, bevande ai pasti
- Mance
- Spese di carattere persona ed extra in genere
- Tutto quanto non specificato alla voce “ la quota comprende”
- Voli interni Thailandia 


Per qualsiasi ulteriore informazione e per prenotazioni potete contattare:

RIGAMONTI VIAGGI

Agenzia di CALOLZIOCORTE  - Via Galli 10 A - Tel. 0341.643459
Agenzia di LECCO - Virtual Travel - Corso Martiri della Liberazione 83 - Tel. 0341.350224


www.rigamonti.travel - info@rigamonti.travel
www.virtualtravel.it - info@virtualtravel.it

Contattaci per maggiori informazioni

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più.

X

Cookies Policy

INFORMATIVA SULL’USO DEI COOKIE

Questo sito web utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati e su come gestirli.

I cookie sono brevi frammenti di testo (lettere e/o numeri) che permettono al server web di memorizzare sul client (il browser) informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone).

Tecnologie similari, come, ad esempio, web beacon, GIF trasparenti e tutte le forme di storage locale introdotte con HTML5, sono utilizzabili per raccogliere informazioni sul comportamento dell'utente e sull'utilizzo dei servizi.
Nel seguito faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".


TIPOLOGIE DI COOKIE

In base alle caratteristiche e all'utilizzo dei cookie possiamo distinguere diverse categorie:

COOKIE DI TERZE PARTI

Visitando un sito web si possono ricevere cookie sia dal sito visitato ("proprietari"), sia da siti gestiti da altre organizzazioni ("terze parti"). Un esempio notevole è rappresentato dalla presenza dei "social plugin" per Facebook, Twitter, Google+ e LinkedIn. Si tratta di parti della pagina visitata generate direttamente dai suddetti siti ed integrati nella pagina del sito ospitante. L'utilizzo più comune dei social plugin è finalizzato alla condivisione dei contenuti sui social network. La presenza di questi plugin comporta la trasmissione di cookie da e verso tutti i siti gestiti da terze parti. La gestione delle informazioni raccolte da "terze parti" è disciplinata dalle relative informative cui si prega di fare riferimento. Per garantire una maggiore trasparenza e comodità, si riportano qui di seguito gli indirizzi web delle diverse informative e delle modalità per la gestione dei cookie.

Google Analytics

Il sito include anche talune componenti trasmesse da Google Analytics, un servizio di analisi del traffico web fornito da Google, Inc. ("Google"). Anche in questo caso si tratta di cookie di terze parti raccolti e gestiti in modo anonimo per monitorare e migliorare le prestazioni del sito ospite (performance cookie).

Google Analytics utilizza i "cookie" per raccogliere e analizzare in forma anonima le informazioni sui comportamenti di utilizzo del sito (compreso l'indirizzo IP dell'utente). Tali informazioni vengono raccolte da Google Analytics, che le elabora allo scopo di redigere report per i gestori del sito riguardanti le attività sul sito web stessi. Questo sito non utilizza (e non consente a terzi di utilizzare) lo strumento di analisi di Google per monitorare o per raccogliere informazioni personali di identificazione. Google non associa l'indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google né cerca di collegare un indirizzo IP con l'identità di un utente. Google può anche comunicare queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google.

Per ulteriori informazioni, si rinvia a questo link: https://www.google.it/policies/privacy/partners/

L'utente può disabilitare in modo selettivo l'azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l'azione di Google Analytics, si rinvia a questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout


Durata dei cookie

Alcuni cookie (cookie di sessione) restano attivi solo fino alla chiusura del browser o all'esecuzione del comando di logout. Altri cookie "sopravvivono" alla chiusura del browser e sono disponibili anche in successive visite dell'utente.

Questi cookie sono detti persistenti e la loro durata è fissata dal server al momento della loro creazione. In alcuni casi è fissata una scadenza, in altri casi la durata è illimitata.


Gestione dei cookie

L'utente può decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser.

Attenzione: la disabilitazione totale o parziale dei cookie tecnici può compromettere l'utilizzo delle funzionalità del sito riservate agli utenti registrati. Al contrario, la fruibilità dei contenuti pubblici è possibile anche disabilitando completamente i cookie.

La disabilitazione dei cookie "terze parti" non pregiudica in alcun modo la navigabilità.

L'impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Inoltre i migliori browser consentono di definire impostazioni diverse per i cookie "proprietari" e per quelli di "terze parti".

A titolo di esempio, in Firefox, attraverso il menu Strumenti->Opzioni ->Privacy, è possibile accedere ad un pannello di controllo dove è possibile definire se accettare o meno i diversi tipi di cookie e procedere alla loro rimozione.